4 Ottobre 2011

Eccoci di ritorno dalle colline astigiane, satolli oltre l’inverosimile e soddisfatti come bimbi.

Siamo arrivati a Montiglio alle 10 e grazie alla navetta gratuita ci siamo risparmiati una bella salita per arrivare alla piazza principale. Da lì è iniziato il paradiso enogastronomico! Nella piazza e nelle vie adiacenti c’erano tante bancarelle che offrivano assaggi di ogni ben di dio immaginabile. Noi, da golosoni navigati quali siamo, abbiamo sapientemente alternato banchi di formaggi (tra cui, degnissimo di nota, mi sento di consigliarvi l’azienda agricola Giovale di Val Sangone, che produce tome e caci con la stagionatura di una volta), banchi di vino (l’azienda agricola Iglina di Bruno che ha rispolverato antichi vitigni di barbera originario locale e produce un vino schietto e genuino, chiamato Bredunum) e bancarelle di dolci, in modo da ben bilanciare la scorpacciata. Oltretutto siamo anche stati accompagnati da una giornata di sole splendido, degna di metà luglio, quindi ci siamo proprio goduti ogni attimo.

Ci siamo gustati anche gli stand di artigianato tipico, come quelle degli apicultori e degli intagliatori di legno, mestieri fortunatamente ancora vivi sulle colline monferrine.

Dopo un’oretta di assaggi e golosità abbiamo assistito alla premiazione dei Trifolao, alla quale presenziavano anche le Miss del territorio direttamente da Salsomaggiore. Siamo così riusciti a soddisfare così anche il senso della vista, oltre che gusto e olfatto!

Ovviamente, in modo quasi vergognoso, ci è tornata la fame e allora lo stand della proloco ci ha spalancato le porte della perdizione culinaria. Agnolotti, tomino, carne cruda alla piemontese e uova al tegamino, tutto coperto da uno spesso strato di tartufo…delizia!

A forza di mangiare si erano fatte le due del pomeriggio e abbiamo incontrato un mio ex compagno di classe delle elementari che ora è titolare dell’Azienda agricola Ullio, di Montiglio Monferrato.

Così abbiamo anche assaggiato alcuni dei suoi ottimi vini, tra cui un dolcetto che mi ha solluccherato le papille fino a portarmi al settimo cielo!

La giornata è finita dopo un’oretta di giudizioso riposo al fresco nel cortile della cascina dei miei genitori…decisamente troppo vino per poter guidare!!

Una bella giornata, che voi potrete emolare, poiché ci sarà la replica domenica prossima, cioè il 9 ottobre. Buona scorpacciata al tartufo a tutti!

Voto: 7

Positivo: Tante specialità da assaggiare prima di comprare.

Negativo: L’obbligo di andarci in macchina e dover star attenti al vino.


http://www.montigliom.at.it/tartufo.htm

www.viniullio.eu

Laura Boeri

Vedi altre sagre e Fiere in Piemonte