L’Hotel da Benito si trova in posizione ottimale per chi ama i viaggi fatti di scoperte ed esperienze e ha quindi la necessità di raggiungere in modo facile molte delle mete più interessanti di una zona.

Situato non lontano dall’uscita autostradale, nel comune di Ponte nelle Alpi, questo accogliente albergo di antica tradizione è particolarmente comodo perché ubicato sulla zona di confine tra la provincia veneta di Belluno e il vicino Friuli Venezia Giulia.

Le dolomiti bellunesi sono incantevoli e la loro maestosità si apprezza fin dal mattino visto che la sala dove viene servita la colazione si affaccia sul profilo del monte Dolada. Il panorama non stupisce perché l’hotel si trova proprio sul Cammino delle Dolomiti, percorso ad anello di ben trenta tappe che si snoda per oltre cinquecento chilometri, abbracciando l’intera provincia di Belluno da nord a sud e consentendo a chi lo percorre di scoprirne i luoghi più interessanti, sia dal punto di vista storico che naturalistico.

D’altronde siamo in una terra dove Storia, ambiente e cultura offrono ai viaggiatori l’imbarazzo della scelta. La vicina città di Belluno ebbe grande importanza strategica per entrambi i conflitti mondiali, e oggi accoglie i turisti in un’atmosfera di quieta bellezza, impreziosita dalla cornice della montagne.

Altra tappa irrinunciabile per chi segue i percorsi della memoria è la colossale diga del Vajont, tragico monumento alla catastrofe che, 55 anni fa, annientò Longarone e altri paesi dell’area, tutti spazzati via dalla furia delle acque. Sono molte ancora le mete facilmente raggiungibili partendo dall’Hotel da Benito: ne sono un esempio Feltre, la porta delle Dolomiti, i percorsi naturalistici del Nevegal e la foresta del Cansiglio, sita sull’omonimo altopiano delle Prealpi Carniche. In meno di un ora si possono inoltre visitare Treviso e Venezia, aggiungendo altro valore a un viaggio già ricco e appagante.