D’estate o d’inverno vale sempre la pena di visitare l’accogliente cittadina valtellinese

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

BormioCentro termale, sciistico e naturalistico, Bormio è una meta per tutte le stagioni. La sua posizione nel Parco Nazionale dello Stelvio, uno dei più antichi d’Italia, rende il paese un punto di interesse turistico sia nella stagione estiva che in quella invernale.

Ovviamente, se avete una natura freddolosa, dovrete prendere qualche precauzione. Da quelle parti anche i mesi più caldi portano serate frizzanti e nel periodo freddo le temperature scendono a livelli inferiori allo zero. Certo, ci sono sempre le terme (vi abbiamo già parlato della Pozza di Leonardo) ma se non avete intenzione di passare a mollo ogni ora della vostra giornata vi converrà partire con il guardaroba adatto, specialmente se non siete assidui frequentatori della zone di montagna.

Una volta messo in valigia il giusto abbigliamento non avrete da preoccuparvi e tantomeno correrete il rischio di annoiarvi. Se amate gli sport invernali come lo sci nordico e alpino, lo sleddog e lo snowboard, troverete pane per i vostri denti (nella stagione adatta ovviamente) così come sarete soddisfatti da numerosi sentieri nella natura se siete fan del trekking. La Val Zebrù, per esempio, dista solo pochi chilometri.

Di suo il centro storico di Bormio è piacevole e accogliente e si presta a una passeggiata, magari per fare shopping nei numerosi negozi che ne animano le vie o per cogliere interessanti dettagli come gli affreschi che fanno capolino nelle sue contrade.

Chi ama peccare di gola non vorrà poi perdersi una visita agli storici luoghi del Braulio o dimenticare le specialità gastronomiche come i pizzoccheri, gli sciatt e la polenta taragna.

Nel corso dell’anno si svolgono inoltre eventi tradizionali ai quali vale la pena partecipare. Ne sono un esempio il il Geneiron (antico rito che vede i ragazzi di Bormio scorrazzare per le vie del paese trascinando di contenitori di latta), o il Carneval di Mat, una pittoresca festa risalente al ‘400 che si svolge all’insegna della goliardia.

 

Marco Ragni

12 novembre 2013

 

Voto: 7

Positivo: un centro accogliente e una posizione strategica per apprezzare la vita in montagna

Negativo: in certi periodi il traffico è eccessivo

DOVE DORMIRE IN PROVINCIA DI SONDRIO

Agriturismo Ca’ dla Pia
Via Valgerola, 280
23013 – Cosio Valetellino (SO)
Tel. 393/1834059
info@cadlapia.com

Hotel Sottovento
Via Santa Barbara, 11
23032 Bormio (SO)
Tel: 0342 904384
info@sottoventobormio.it

SCOPRI I VINI E I PRODOTTI TIPICI DELLA PROVINCIA DI SONDRIO

Stella Orobica
Stella Orobica
Via Torchione 32
Albosaggia (SO)
tel/fax: 0342 510.161
info@stellaorobica.com

 triacca 1

Casa Vinicola Triacca S.R.L.
Via Nazionale 121
Villa di Tirano (SO)
Tel.  0342 701352   fax. 0342 704673
Tenuta la Gatta  V.Gatta, 33  Bianzone
Sondrio Tel.  0342-720004
Tel.  0342 701352   fax. 0342 704673
Anche su Facebook!
info@triacca.com

 prestiné

Al Prestinè
Piazza Basilica, 38
Tirano SO
Anche su Facebook!
info@al-prestine.it 

Rupi del Nebbiolo-001

Rupi Del Nebbiolo
P.le Bertacchi, 49
Sondrio
Tel: 0342/746518
Fax: 0342/745282
rupidelnebbiolo@gmail.com