25 Agosto 2011

Il castello di Quart sorge in cima ad una collina dell’omonimo paese, imboccando la strada che porta a Villeir. Si sale finché un bivio distingue la direzione del castello da quella del monastero e poco dopo si lascia la macchina in un piccolo parcheggio e si procede a piedi per un breve sentiero che porta alla rocca, visitabile solo esternamente.
La visita richiede qualche decina di minuti e infatti è stata una tappa intermedia tra il Castello di Fénis e la Battailles de Reines ad Aosta. Quando siamo arrivati stavano smontando gli allestimenti di una manifestazione precedente, con degustazioni di formaggio. L’odore penetrante si sentiva ancora bene nell’aria calda di agosto, ma per quanto cercassi, intorno al castello ho trovato solo boschi e uno strapiombo. Niente formaggio, ve l’assicuro.
Attirati dal rumore dell’acqua (e ignorato il profumo intorno al castello) abbiamo imboccato il sentiero numero 1 che dura pochi minuti e torna al parcheggio. La stradina offre subito un orrido alla destra di un ponticello di pietra ed una vista panoramica emozionante dopo una breve salita.
Prima di scendere ad Aosta abbiamo fatto una piccola deviazione verso il monastero, se avete qualche minuto val la pena di ammirarne l’architettura curiosa

Voto:7
Positivo: l’angolo incantevole e fresco tra il ponticello e l’orrido
Negativo: se c’è odore di formaggio, io come minimo mi aspetto del formaggio.

Maia Fiorelli

 

Dove mangiare in Val d’Aosta:

Relais De Reines

La Famille

Dove dormire in Val D’Aosta:

Hotel Tivet