Viaggio nella Parigi di fine secolo

La storia è quella splendida e maledetta di Montmartre, con la sua decadenza e il suo fervore creativo capace di inspirare fior d’artisti. È una storia che non cessa di affascinare, che rompe i confini di tempo e spazio e che dalla Parigi tardo ottocentesca arriva nella Pavia del 2011, trasportata dalle opere di Degas, Zandò e Lautrec.
Sono cento spaccati di vita quelli che compongono la mostra “Les Folies de Montmartre” che sarà visitabile presso le scuderie del Castello Visconteo fino al prossimo 18 dicembre.
Attraverso le visioni pittoriche dei tre artisti viene restituito al presente l’essenza malinconica di quegli anni, dove tra eccessi e poesia, si spesero esistenze variopinte e disperate.
Henri de Toulouse-Lautrec consumò nella sua brama di vita, spegnendosi pochi mesi prima del suo trentasettesimo compleanno. Edgar Degas e Federico Zandomeneghi se ne andarono a pochi mesi di distanza l’uno dall’altro. Un secolo dopo la loro arte rimane a testimoniare la grandezza di tre artisti e di un’epoca intera.
Voto: 7
Positivo: L’atmosfera di fulgida decadenza che anima ogni quadro
Negativo: Cento opere non sono tante come sembrano

Marco Ragni

15 Ottobre 2011


Vedi altre mostre in Lombardia