DSC_0693

La galassia del consumo critico e degli stili di vita sostenibili è in costante espansione. Ogni giorno nascono nuove iniziative che si pongono l’obiettivo di cambiare il mondo. Se non tutto almeno una piccola parte.

Fa la cosa giusta, l’appuntamento ospitato nei padiglioni di Fiera Milano City , è giunto ormai alla 12° edizione e mira come sempre a riunire un buon numero di queste felici realtà, offrendo ai visitatori una vetrina di spunti che poggiano le fondamenta su basi come l’economia collaborativa, l’ecologia e la condivisione.

La fiera è in corso per tutto weekend, fino alle ore 20 di domani, e come sempre rappresenta un’esperienza interessante per cominciare a vedere le cose da una prospettiva diversa.

DSC_0682

Tra gli stand ci esempi dell’area no profit ma anche di imprenditoria sociale, enti pubblici e soggetti privati, realtà già consolidate e nuove start-up. Il filo rosso che lega gli attori della fiera è una forte propensione per l’innovazione sostenibile, perché in fin dei conti il cambiamento più avvenire in molti modi.

DSC_0685

È interessante costatare come tante idee germogliate come risposta alla crisi economica, siano oggi perfettamente integrate nel pensiero comune. Parlare di baratto, riuso e di un approccio più consapevole al consumo diventa sempre più naturale man mano la nostra società assimila questi concetti.

Artigiani digitali, profeti dell’open source, portavoce di stili di vita etici e ideatori di start-up innovative non sono più dei visionari relegati in una nicchia ma sono diventati protagonisti del nostro presente, e questo è sicuramente un bene. Per fare la cosa giusta bisogna quindi lasciarli fare e non avere paura di uscire dalle righe. Così magari impareremo a nostra volta a fare come loro.

Marco Ragni

14 marzo 2015