FormatFactoryDSC_1834

Fa’ la cosa giusta! , la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, organizzata da Terre di mezzo Eventi riserva ogni anno piacevoli sorprese.
La tredicesima edizione, che si conclude oggi, ha visto gli spazi del quartiere fieristico di fieramilanocity popolarsi di spunti molto interessanti per chi intende intraprendere approcciarsi ad uno stile di vita molto interessante.
Ieri, sabato 19 marzo, abbiamo fatto un giro tra gli stand, per conoscere meglio alcune delle realtà che compongono questa galassia in continua espansione.

Vestiti, libri, prodotti per bambini e idee regalo

Oltre all’alimentazione, alla cosmesi e alla salute, la fiera ci ha regalato molte idee applicabili ai più diversi aspetti della vita dandoci modo di toccare con mano molte proposte alternative di grande spessore.

FormatFactoryDSC_1758

Be Quality

Non tutti i piaceri si nascondono, qualcuno lo si può indossare, il motto di Be Quality è molto di più di un aforisma d’impatto e per capirlo basta usare il tatto. Tenendo tra le dita il tessuto dei capi esposti è ben evidente perché si parla di cashmere del cotone: sembra di stringere un lembo di nuvola e la mente corre alla consistenza della seta. La linea punta a unire un altissima qualità con uno stile sobrio ed elegante, adatto ad ogni occasione. Interessante in loro progetto in cantiere che punta a realizzare un capo taglia unica tramite crowdfunding.

FormatFactoryDSC_1780

A-Noise

A-Noise è un laboratorio artistico non convenzionale che poggia sulla creatività di Sonia De Toni, una creativa a tutto tondo. Vi si trovano idee regalo fatte a mano: T-Shirt, articoli per la casa, idee per neonati e molto altro ancora. Le magliette sono decorate con fantasie di fiori, piante e alberi che sono stati fotografati in diversi paesi del mondo e trasportati sulla fibra di cotone attraverso un processo serigrafico completamente artigianale.

FormatFactoryDSC_1799

Laboratorio in Fiore

La torinese Claudia Cazzaniga ama la natura e ogni forma di sperimentazione artistica. Da un binomio simile non poteva che nascere un progetto come Laboratorio in Fiore, realtà artigianale che mira a utilizzare le risorse naturali per creare deliziosi manufatti a numero limitato che richiamino la perfetta sintonia con l’ambiente. Stoffe tinte e stampate a mano, saponi fatti con erbe curative e candele rivestite di fiori sono solo alcuni dei prodotti che si possono trovare qui. Coordinati a tutto questo vengono proposti anche laboratori per grandi e piccini.

FormatFactoryDSC_1773

Culla di Teby

Il concetto di pannolino lavabile non ci impressionava così tanto finché, arrivati allo stand della Culla di Teby, non abbiamo confrontato i numeri dei comuni usa e getta e del prodotto riutilizzabile. Sono cifre che colpiscono sia dal punto di vista economico che da quello ecologico, mettendo in bella evidenza l’importanza di una scelta diversa da quella usuale. Tra l’altro il brevetto di Teby è davvero innovativo e non lascia niente al caso. Oltre al prodotto di punta l’azienda offre anche altre idee come assorbenti lavabili, dischetti assorbilatte e panni struccanti da riutilizzare.

FormatFactoryDSC_1774

BI Bimbibio

Un approccio allo stile di vita ecologico e sostenibile è importante fin dai primi anni di vita e questo BI Bimbibio lo sa bene. Ecco perché si è puntato sul naturale, con prodotti realizzati con tessuti e ingredienti organici e bio. La qualità del prodotto va di pari passo con una grafica accattivante e con scelte di design e di packaging che colpiscono nel segno. Se avete bambini o cercate regali per chi ne ha, questo è il posto giusto.

FormatFactoryDSC_1791

Edizioni Sonda

Il progetto di Edizioni Sonda parte dal lontano 1988 e giunge al presente con un’identità editoriale molto ben definita. Nel loro vasto catalogo spiccano particolarmente due collane: una dedicata agli animali e una all’alimentazione etica, vagana e naturale. Va da sé che stiamo parlando di due argomenti apparentemente diversi ma destinati a convergere e a stimolare profonde riflessioni. Basta questo per dare un’occhiata ai titoli proposti e a lasciarsi ispirare per cambiare, magari, il proprio punto di vista.