Festival Oriente 2014 Novegro

Per certi versi il Festival dell’Oriente ricorda i padiglioni Resto del Mondo dell’Artigiano in Fiera. Tra gli stand abbondano infatti le offerte di artigianato etnico, gadgetistica a tema e anche qualche bancarella la cui attinenza con l’est del globo appare un po’ dubbia.

Come nell’Artigiano in Fiera ampio spazio è poi lasciato alla gastronomia. Ovunque voi andiate troverete punti ristoro che vi proporranno pietanze di ogni genere e, con un po’ di curiosità, potrete provare piatti di tradizioni lontane. Se invece la vostra indole vi spinge verso strade più prossime alla nostra cultura avrete modo di limitarvi a esperienze vegane o comunque tendenti all’area bio.

A proposto di bio, va detto che al Festival il prefisso abbonda e in certi casi appare un tantino abusato. Comprensibile che sia la moda del momento, ma vedere le tre lettere accostate a ogni parola – indipendentemente dal fatto che essa indichi qualcosa di concreto, astratto, commestibile o no – fa sorgere qualche perplessità e non pochi interrogativi.

Festival Oriente Novegro

Per gli estimatori dell’Oriente un motivo di grande interesse sono le numerose dimostrazioni di arti marziali e di discipline più o meno diffuse, dal massaggio alla meditazione. Accanto a queste si trovano anche una vasta scelta di seminari che vi consentiranno di avvicinarvi ad aspetti del sapere molto lontani da quelli che incrociamo nella nostra quotidianità.

I primi quattro giorni dell’evento (da giovedì 24 a domenica 27) hanno fatto registrare il pienone.

Se l’idea vi incuriosisce siete ancora in tempo a visitare il Festival a inizio maggio, dal primo del mese a domenica 4.

Nel frattempo potete gustarvi il trailer ufficiale e qualche scatto realizzato durante la nostra visita:


 

Voto: 6,5

Positivo: dimostrazioni e conferenze interessanti per chi ama l’Oriente

Negativo: alcuni stand sono fuori tema

 

Marco Ragni

29 aprile 2014