Come far crescere una coltivazione in scatola

Avete mai assaggiato i funghi Pleurotus? Sono saprofiti che crescono sulle piante, ottimi da mangiare gratinati, grigliati, nel risotto o in un sughetto per la pasta.

Se siete fortunati magari li troverete a passeggio in campagna, anche se è più probabile che li scoviate tra le vaschette nascoste nel sottobosco di un banco frigo, al supermercato.

Io i funghi li coltivo in casa. Approfitto del clima umidiccio della mia nebbiosa pianura padana e li faccio crescere in giardino. Così facendo non mi annoio per la scarsità di ortaggi che si fa sempre più deprimente man mano che si va verso l’inverno.

I Pleurotus si trovano in vendita anche già pronti e puliti se volete, ma le scatole di cui vi parlo io sono più affascinanti perché contengono uno strato nutritivo e le spore per farli crescere sotto i nostri occhi.

Basta aprire il contenitore, aggiungere un sottile strato di terriccio e poi mantenere il tutto umido.

Nel giro di dieci giorni ho visto così spuntare la prime testoline, simili a bottoncini bruni di magia che spingevano fuori dal terriccio. Da lì il passo è brevissimo: in men che non si dica avevo Pleurotus abbastanza grossi da preparare un’abbondante padellata per due di funghi trifolati.

Dato che non sono tanto brava ad andare a cercarli nel bosco, mi accontento di questa coltivazione in scatola che ho sistemato in un angoletto all’ombra. Posso raccoglierli senza permesso, senza l’apposito coltellino, senza cestino e senza timore di morire avvelenata. In più ho anche la soddisfazione di sapere che crescono grazie al mio intervento!

Maia Fiorelli

16 novembre 2012

Voto:7

Postivo: solitamente costano poco e producono molto

Negativo: non può sostituire realmente una passeggiata nel bosco

I NOSTRI CONSIGLI