DSC_1649

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Quest’anno c’è un motivo in più per visitare Gardaland. Il parco di divertimenti più famoso d’Italia spegne infatti 40 candeline e, per celebrare l’evento, si fa un doppio regalo: una monumentale festa di compleanno, che si svolgerà il 18 luglio e che durerà fino alle 3 di notte, e una nuova attrazione per gli amanti dell’adrenalina: Oblivion the black hole. Una doppietta davvero niente male per festeggiare la piena maturità!

DSC_1585

Un po’ di nostalgia…

Ne è passato i tempo da quella lontana estate del 1975. Pensate che allora il parco si estendeva su una superficie di 90mila metri quadrati ed il prezzo del biglietto di ingresso era di 1.750 lire.

Già negli anni ’80 ci fu il salto di qualità e Gardaland guadagnò rapidamente fama fino al punto di venir scelto come set della sigla della trasmissione Bim Bum Bam.

Nel corso dei decenni la sua estensione è decuplicata e storiche attrazioni come il Safari Africano e il viaggio nei Canyons hanno lasciato il posto a nuovi arrivi come il Raptor e, appunto, il recentissimo Oblivion.

DSC_1622

Gardaland oggi

Nel 2015 Gardaland appare quasi irriconoscibile agli occhi di chi, come il sottoscritto, lo ha visitato per la prima volta agli inizi degli anni ’80.

Il piccolo paese dei balocchi che scoprii da bambino è oggi un vero e proprio regno dell’immaginazione, un luogo che sembra fuori dalla realtà tanta è la cura messa in ogni dettaglio.

Ora più che mai il parco è aperto a tutte le età, con una divisione in aree tematiche che va incontro a ogni esigenza.

Il nuovo arrivato, Oblivion, ne arricchisce la sezione spaziale e offre ai visitatori la possibilità di mettere alla prova il coraggio sul primo dive coaster italiano che ha il suo clou in una picchiata di tutto rispetto: ben 42 metri! Il bello è che una volta arrivati in cima la discesa non inizia subito ma dopo un attesa di qualche secondo. Così ci si può godere il panorama “comodamente” sospesi in posizione vertiginosa. I temerari ne andranno matti!

DSC_1625

File normali e file Vip

Anche le caratteristiche file d’accesso alle attrazioni hanno subito qualche ritocco. Già da qualche anno erano stati introdotte le formule Express che, a fronte di un sovrapprezzo sul biglietto d’entrata, davano la possibilità di accedere per una volta, saltando la coda standard, alle attrazioni indicate sul tipo di pass scelto. Adesso i modi per accorciare i tempi di attesa si sono moltiplicati. C’è la possibilità di acquistare biglietti singoli (un po’ come si fa in un normale luna park) per passare dalla fila vip e un’altra novità del 2015 è l’introduzione di 3 tipologie di braccialetti (dal costo di 50, 70 e 80 Euro) che danno modo di accedere dalla strada breve a 7 o più attrazioni ogni volta che lo si desidera. La versione Superstar (quella da 80 euro) vale tra l’altro per tutta la stagione ed è riservata ai soli abbonati. Le file standard risentono un po’ di tutto questo ma nelle giornate meno affollate anche i visitatori senza pass hanno modo di godersi le attrazioni senza perdere ore in fila.

Marco Ragni

6 luglio 2015