Le meraviglie sospese protette dall’UNESCO

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish
Foto: Bgabel di wikivoyage shared - Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Foto: Bgabel di wikivoyage shared – Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Nella regione della Tessaglia, cuore della Grecia continentale, si ergono le Meteore complesso di rocce sormontate da monasteri cristiani. Uno spettacolo naturale e architettonico, inserito nel 1989 Patrimonio Mondiali dell’Umanità tutelati dall’UNESCO.

Sospese tra storia, spiritualità ed arte, le Meteore furono colonizzate dai monaci a partire dal XII secolo. La vera e propria attività religiosa e monastica comincia, però, nel quattordicesimo secolo per iniziativa del monaco Nilos il quale raccolse i monaci che vivevano isolati nelle grotte.

Oggi sono sei i monasteri visitabili: Monastero Haghios Nikolaos, Grande Meteoron ossia Monastero della Transfigurazione, Monastero Varlam, Monastero Roussanou, Monastero di Hagia Triada, Monastero di Haghios Stefanos.

Si presentano restaurati e gli affreschi ben conservati, dopo aver conosciuto, in seguito alla seconda guerra mondiale, un periodo di rovina e decadenza.

L’accesso in alcuni casi avviene tramite salite a scalini, in altri l’unico mezzo di collegamento è una sorta di funicolare, spettacolare perché sospesa nel vuoto.

Ma non rubiamo spazio alle immagini, che valgono più di mille parole…

Fonte: Claudio Riccardi – Tutto Green– Creative Commons

2 ottobre 2013