DSC_0182

Questa settimana il Folk Cooperatour di Davide Van De Sfroos ha fatto tappa nel lodigiano, in occasione dell’edizione 2016 di Maleo in Rock.

Giovedì sera il cantautore si è esibito in un concerto di oltre due ore davanti a numerosi fan che, protetti dalla tensostruttura che copriva il palco e l’area principale della festa, hanno potuto godersi una piacevole serata di musica nonostante la pioggia.

DSC_0131

Accompagnato dagli Shiver, band della provincia di Lecco dallo spiccato talento musicale, il Nostro, come al solito, non si è risparmiato, dando in pasto al pubblico una ventina di pezzi del suo repertorio.

DSC_0137

L’onore dell’apertura è toccato a Nonna Lucia, seguito da Lo Sciamano e da Pulenta e galena fregia, grandi habitué delle esibizioni live che hanno aperto la strada ad altri brani molto amati come La machina del ziu Toni, Long John Xanax, Ninna nanna del contrabbandiere e Goga e Magoga.

DSC_0146

A metà concerto il cantante ha lasciato spazio ai suoi giovani sodali che hanno proposto al pubblico il pezzo Crazy Horse, magistralmente eseguito dal punto di vista musicale ma forse con un testo un po’ troppo retorico.

DSC_0152

Come sempre Van De Sfroos ha intervallato brani musicali e chiacchiere con il pubblico, commentando le canzoni, facendo battute e proponendo qua e là qualche spunto di riflessione.

DSC_0172

Dopo il finto congedo è arrivato anche un bis piuttosto corposo composto da un poker con De Sfroos, Ventanas, Yanez (in una versione vagamente psichedelica) e, immancabile, La curiera, il brano che ha accompagnato tutti verso casa.

Marco Ragni