Viaggio in una regione dalla grande tradizione vinicola

strade-vino-piemonteQuando il viaggio si mescola con il gusto, nasce un’alchimia magica che si stenta a dimenticare. E’ la sensazione che vivono tutti i viaggiatori che amano percorrere le Strade del Vino italiane e non solamente. Si scopre un paese, si scopre il profumo di vino, si scoprono i sorrisi più sinceri degli abitanti di un comune; può succedere quando si sceglie di seguire i sentieri del vino piemontesi, che abbracciano catelli, musei, pianure, montagne e colline svestendo dei propri segreti le cantine più antiche. E di strade del vino il Piemonte deve averne per ciascun wine lovers visto che è famoso per i suoi 7 DOCS e i le sue 43 DOC.

D’altronde in Piemonte sono di casa il Barolo, il Gattinara, il Barbaresco e il Ghemme, ciascuno protagonista di un percorso diverso.

Gli amanti del Barolo non devono ad esempio perdersi il sentiero del Barolo e dei grandi vini di Langa. In poche giornate si potranno attraversare una quantità notevole di comuni che tutti insieme celebrano il gusto inimitabile del grande vino piemontese. Partendo da Barolo, e attraversando La Morra, Monforte e Sinio si arriverà fino a Diano d’Alba per un tour da sogno.

La strada del Vino d’Alto Monferrato è un’altra occasione di riscoperta del vino piemontese da non perdere. Sono protagonisti il Moscato e il Brachetto e il curioso, in bici o a piedi potrà attraversare favolosi vigneti antichi, e respirare tutti colori e profumi figli di madre natura. Ciliegina sulla torta i gusti della tavola, forti, legati alla terra e sinceri. Il percorso passa anche per Acqui, famosa per le sue terme: quando si dice unire al dilettevole l’utile.

Da consigliare anche la strada del vino Astesana che mette in bella mostra tutta la provincia di Asti: qui sono di casa il Grignolino e il Barbera, che ben si accompagnano a prodotti gastronomici d’eccellenza. Un esempio? Il tartufo.

Infine merita d’essere percorsa anche la strada del vino Canavese, poco frequentata dal turismo di massa, che attraversa un Piemonte poco conosciuto e forse per questo tanto attraente. Vallate, laghi morenici, saggi vigneti e vini gustosi (tra cui il Canavese e l’Erbaluce), allieteranno la vacanza fatta di sapori e di sorprese.

Claudia Zedda – Vino Veritas – Creative Common Attribution 3.0  

17 luglio 2013