FormatFactoryRegina

La Regina dei cupcakes è il primo romanzo di Elisa Della Scala.

Il libro tratta del viaggio di Antonio Esposito, solitario settantenne cinico e infelice, titolare dello studio Commercialista Esposito.

L’uomo fa un lavoro che non gli piace per una promessa fatta all’odiato padre defunto che aveva castrato fin dai primi germogli la sua passione per il giardinaggio. La moglie e la figlia Viola, scappate da una vita troppo piena di regole senza senso, vivono invece a Londra da anni. Tra l’altro quest’ultima ha avuto a suo tempo contrasti con l’inflessibile genitore quando ha deciso di non proseguire la professione di famiglia.

Questo viaggio porterà il protagonista a conoscere la verità sulla sua famiglia, ma anche a guardare dentro se stesso per riscoprire le sue vere emozioni.

Il romanzo spinge a riflettere sulle scelte dettate dalla necessità di approvazione che abbiamo di fronte alla società, a prendere la vita a piene mani e a fare finalmente ciò che ci rende felici. Il finale, tutt’altro che scontato e conciliante, ci fa sorgere la domanda sul vero motivo che ci spinge ad amare e a stare con chi ci circonda e ad alzarci ogni mattina per svolgere il lavoro che abbiamo scelto.

Un libro che parte con un buon ritmo, ma con l’andare avanti delle pagine perde un pò di velocità. I personaggi risultano descritti superficialmente e qualcuno sembra un po’ poco credibile per un contesto che vorrebbe essere verosimile.

Rimane comunque un lodevole invito a vivere appieno le nostre emozioni.

Maia Fiorelli
8 novembre 2015