2 Settembre 2011

Sapete cosa ci vuole per risollevarmi subito il morale? Un’immersione totale nella natura.
Proprio così! Il giorno che abbiamo imboccato il sentiero per il lago ero un po’ mogia e arrabbiata, ma mentre camminavo, ad ogni passo sentivo i cattivi pensieri che diventavano sempre più lievi e trasparenti.
Intorno a me il bosco, le montagne, il cielo azzurro… tutto questo era più grande e forte dei miei sciocchi malumori.
In poco tempo tempo è spuntato un sorriso e la curiosità di scoprire tutta la bellezza che la natura ha da dare.
In un’oretta abbiamo raggiunto il lago D’Arpy, splendido specchio d’acqua conservato come un tesoro dalle montagne. Qui si respira pace, si accarezza il vento e magari ci si bagna un po’ i piedi con l’acqua fredda fredda. Una volta pulita l’anima, si può anche tornare a casa.

Voto: 9
Positivo: il sentiero è curato, comodo e facile da percorrere
Negativo: il giorno che abbiamo visitato il lago c’era davvero tanta gente e abbiamo dovuto parcheggiare a dieci minuti dall’ingresso al sentiero.

La Dritta: la terra qui s’impregna d’acqua… tenetene conto se vi sedete sulla morbida erbetta. Io mi sono bagnata per bene il sedere!

Maia Fiorelli

Dove mangiare in Val d’Aosta:

Relais De Reines

La Famille

Dove dormire in Val D’Aosta:

Hotel Tivet