castello di Windsor

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Il castello di Windsor è certamente una meraviglia che consigliamo di visitare a tutti coloro che ne avranno l’occasione. Costruito da Guglielmo il conquistatore nel 1165, il maniero è legato alla storia della monarchia britannica.

Quando l’Inghilterra era in guerra, Windsor veniva fortificato per respingere eventuali attacchi nemici, mentre in tempo di pace veniva ampliato con realizzazioni pregio quali appartamenti reali e saloni sfarzosi. Oggi il castello nel suo insieme copre un’area di circa 45.000 mq, dove il passare del tempo ha lasciato segni indelebili e spettacolari su tutta la struttura.

Windsor sorge su di una collina artificiale composta di roccia calcarea che domina l’omonima cittadina, a circa 35 chilometri da Londra e 2 chilometri dal famoso college di Eton, la più prestigiosa scuola privata d’ Inghilterra. Il complesso è formato da tre cortili su cui si affacciano le varie strutture.

L’emozione che si prova nel visitare un luogo del genere è unica. Si possono ammirare gli appartamenti di Stato, la galleria dei dipinti che ospita quadri di pittori famosi come Rembrant, Rubens e Canaletto, la St. George’s Chapel e la casa delle bambole della regina Mary.

Il castello di Windsor viene attualmente utilizzato dalla regina Elisabetta per le sue attività lavorative e quando la nobildonna è presente viene fatto sventolare, come a Buckingham Palace, il vessillo reale.

Nel 1992 un grave incendio divampato nella cappella privata della regina danneggiò seriamente 9000 mq di edificio, distruggendo nove sale reali. Prontamente restaurata e terminata nel 1997 oggi l’ala distrutta è stata ricostruita fedelmente all’originale.

 

Fonte: I Viaggi del Goloso (Creative Commons)

11 marzo 2014