Un incontro felino tra le antiche vie del paese

Era un limpido giorno di settembre con un cielo che lasciava filtrare i colori del tramonto e noi andavamo a spasso nelle Marche portandoci dietro l’aria di chi riempie il tempo di sogni e colori. Girovagavamo cercando il dettaglio perfetto.

Camminando per le viuzze del borgo quel dettaglio lo incontrammo per caso, fatto a palla sul ciglio della strada, col mantello rosso che si confondeva coi mattoni dello sfondo. Era un gattone grasso e beato che si godeva le ultime ore di una giornata tiepida.

Lo soprannominammo subito “lo Smilzo di Montefabbri” e giurerei di averlo visto sorridere.

Montefabbri è uno di quei paesi dove il tempo si è fermato, quasi immortalato in un crepuscolo di tanti anni fa. Quando si entra dalla sua vecchia porta è come se ci si lasciasse indietro la vita, chiusa in macchina, ad aspettarci nel parcheggio.

Alto, verso il cielo, svetta il campanile della Pieve di San Gaudenzio, mentre in basso, tra noi comuni mortali, sono le antiche mura e i sampietrini del selciato. La frazione del comune di Colbordolo è uno dei “Borghi più belli d’Italia” e si trova su un monte abbracciato dalle colline della provincia di Pesaro e Urbino.

Durante la nostra visita è stato bello sostare per goderci il panorama morbido tutto intorno e, se oggi ci ripenso, mi viene ancora in mente “Lo smilzo”, compiaciuto e felino, e poi mi sembra che la sua pingue sagoma svanisca lasciando solo il sorriso. Come lo Stregatto di Alice nel Paese delle Meraviglie.

 

Maia Fiorelli

24 novembre 2012

 

Voto 7

Positivo: c’è un’incantevole vista

Negativo: niente da segnalare

Dove dormire in provincia di Pesaro e Urbino

 Agriturismo Ca’Cirigiolo – Apecchio

 Hotel Savoy – Pesaro

 Palazzo Santinelli – Sant’Angelo in Vado

 Slowcanda – Piobbico (Loc. Baciardi)

 Grand Hotel Vittoria – Pesaro

Valdericarte Creative Residence – Lamoli di Borgo Pace

I NOSTRI CONSIGLI