Durante le feste la Grande Mela diventa una meta di grande interesse

Foto: torbakhopper (Flikr)  - Creative Commons - Attribuzione 2.0 Generico (CC BY 2.0)

Foto: torbakhopper (Flikr) – Creative Commons – Attribuzione 2.0 Generico (CC BY 2.0)

Traffico, luci, suoni, colori e caos: questa è New York! Così la Grande Mela si presenta al viaggiatore la prima volta, producendo in chiunque, almeno inizialmente, una sensazione di strano disagio.

Ma non appena vi sarete ripresi dal viaggio sopra l’atlantico e dall’impressione di soffocamento iniziale vi troverete in un luogo da cui non vorrete più tornare indietro.

Nel periodo natalizio ogni sensazione è amplificata dagli addobbi e dai negozi affollati che, durante l’avvento, si trasformano in luoghi di vera perdizione commerciale.

Il quartiere di Manhattan diventa il centro del mondo e su tutti domina il Rockfeller Center, famoso ovunque non solo per il nome, ma anche per le immagini dell’accensione del gigantesco albero di Natale.

All’interno del complesso del Rockfeller Center, c’è un altro simbolo di New York, il Radio City Music Hall, detto anche lo Showplace. Con una capienza di 6000 posti, è uno dei teatri più grandi del mondo e ospita da almeno 30 anni tutti gli eventi più importanti del momento.

Prima di lasciare il Rockfeller Center vi consigliamo di arrivare fino in cima: dal tetto si gode di una New York davvero unica.

Altre due mete non possono mancare durante un viaggio natalizio nella Grande Mela..

La prima è Time Square, la piazza più importante d’America dove ogni anno milioni di persone partecipano al conto alla rovescia per festeggiare il Capodanno, attendendo la caduta della sfera. Un rito che è cominciato nel 1907.

L’altra è una tappa è il Magnolia Bakery, il paradiso dei dolci e delle Cupcakes presente in vari punti della città. Uno spettacolo per gli occhi e per il palato al quale non si può rinunciare.

Fonte del testo: I Viaggi del Goloso (Creative Commons)

10 dicembre 2013

Communicat