Uno spettacolo di puro intrattenimento che diverte il pubblico in sala

Avendo già visto Angela Finocchiaro su un palco sapevo cosa aspettarmi. Nella dimensione teatrale questa attrice ha una verve che al cinema non si apprezza in pieno, tempi comici perfetti che vanno a toccare le corde dell’umorismo facendo scaturire le risate.

Nello spettacolo “Open Day”, andato in scena al Teatro Fraschini di Pavia lo scorso weekend, il merito per un intrattenimento tanto riuscito è da spartire con l’autore Walter Fontana – capace di inventare battute semplici ma mai scontate – e con il coprotagonista Michele Di Mauro, che in quanto a mimica e a senso dell’umorismo non perde terreno rispetto alla collega.

Nasce così una storia simpatica, tutta costruita sul rapporto di insofferenza tra due genitori divorziati che si trovano a dover fare i conti con i problemi scolastici della figlia, adolescente ribelle e svogliata.

Il palco diventa, per l’occasione, la hall moderna e minimalista di un liceo privato dove i due (più il padre che la madre) vorrebbero mandare la teenager. Bastano questi pochi presupposti per innescare un lungo e divertente battibecco fatto di frecciatine, ripicche, invidie e diversità accentuate.

La Finocchiaro interpreta una donna new age che si è risposata dopo i tradimenti dell’ex marito e che cerca di conciliare una natura confusa e un po’ isterica, dominata dalla figura oppressiva della madre, con nuove velleità di meditazione.

Di Mauro è invece il padre “baüscia” e immaturo, con una carriera in declino e l’incapacità cronica di rifarsi una vita.

Due personaggi molto diversi che hanno però in comune la gestione di una figlia che non comprendono e le difficoltà di trovare una dimensione stabile nella loro esistenza presente.

Tutto questo è terreno fertile per un battibecco surreale ma molto accattivante che la coppia di attori tiene in piedi con grande capacità. Così si ride di gusto dall’inizio alla fine, apprezzando la finezza di un prologo e di un epilogo che si congiungono con un piccolo colpo di scena.

 

Marco Ragni

11 febbraio 2013

 

Voto: 7

Positivo: intrattenimento brillante e piacevole

Negativo: nulla di rilevante

Hai partecipato alla nostra lotteria dal 27 gennaio 2013? Ecco l’elenco dei numeri estratti!

I NOSTRI CONSIGLI