Spettacolo visto al Teatro Fraschini di Paviavenerdì 31 marzo 2017

Peperoni Difficili, spettacolo diretto e interpretato a Rosario Lisma, è una commedia ambiziosa che punta a sollevare temi di una certa importanza. 

Tutta ambientata in un appartamento provinciale, dove vive un giovane prete (interpretato dallo stesso Lisma), racconta la storia di una rimpatriata tra il padrone di casa, sua sorella volontaria in Africa (Anna Della Rosa) e due amici d’infanzia: un bidello separato dalla moglie (Andrea Narsi) e suo fratello, bancario brillante e colto che è affetto da spasticità (Ugo Giacomazzi)

Nel corso di una cena, uno spaccato di vita quotidiana, gli scambi di battute tra i personaggi fanno sorgere domande sulla verità, sulle cosiddette “bugie bianche”, su Dio, sull’amore e su altri argomenti “di peso” della nostra vita.

Lisma si avvale di pochi e semplici elementi per giocare con la complicità tra gli attori e per creare uno scambio dialettico che fluisce per oltre due ore. L’elemento esterno, rappresentato dalla sorella missionaria, è l’innesco per fare emergere consapevolezze sopite negli altri personaggi. Tutte le rivelazioni che emergono sono ordinarie e scontate, ma comunque sopite dietro un velo di pie illusioni. Ed è proprio questo velo che verrà spazzato via dalla schiettezza della giovane donna, accanita sostenitrice della verità a tutti i costi.

Il finale, agrodolce, non sorprende perché in fondo la promessa era chiara fin dal titolo: certe cose della vita non sono altro che Peperoni Difficili.

Marco Ragni