Un esordio col botto targato Baz

Eccoci di ritorno da tre giorni di mare e di scorpacciate di pesce nella ridente provincia di Imperia. Più precisamente ci siamo goduti il caldo e accogliente abbraccio di Diano Marina, dove ha esordito, proprio in questi giorni, la prima edizione del nuovo Festival della Comicità dal nome azzeccatissimo di “RiDiano”.

La kermesse nasce dall’intenzione di portare alla ribalta la piccola cittadina e di valorizzarla grazie alla presenza di nomi illustri della comicità degli ultimi anni. Gli organizzatori fanno parte della giuria Premio Diano Marina, composta da addetti al settore, e hanno seguito con attenzione le performance dei migliori comici italiani durante l’anno passato, scegliendo nomi di tutto rispetto per esibirsi presso Villa Scarsella.

Cinque date ancora in cartellone per altrettante serate di puro divertimento. Venerdì 27 sarà la volta di Sergio Sgrilli, poi toccherà agli altri grandi (Giuseppe Giacobazzi, Paolo Migone, Maurizio Lastrico e Paolo Cevoli, tutti provenienti da Zelig o Colorado Café, le due trasmissioni più apprezzate del settore).

Noi abbiamo visto lo spettacolo di “Baz”, al secolo Marco Bazzoni, che apriva la rassegna e siamo rimasti letteralmente entusiasti.

La Villa che ospita l’evento nel suo ampio cortile è una cornice fresca e accogliente quasi nel centro di Diano ed è comodissima da raggiungere dalla stazione ferroviaria. Tutto intorno ci sono tantissimi alberghi e ristoranti e altrettanti campeggi e tavole calde, in modo che nessun visitatore resti allo sbando!

Tornando allo spettacolo in questione, la serata è iniziata con il personaggio di Baz, che ha interpretato pezzi della musica italiana, rivisitato colossal del calibro di “Stars Wars”, e ci ha allietato con io solito tormentone “tà ta ta tà…pubblicità”.

Nel proseguimento eccolo ritornare all’identità reale del comico Marco Bazzoni, pronto a parodiare senza filtri sulle discoteche, sulle donne, sui musical e sopratutto sulla politica.

Anche il sindaco di Diano Marina è stato un po’ preso di mira, ma ha reagito sportivamente, ridendo con lacrime agli occhi dalle troppe risate!

Bazzoni ha poi interpretato in chiave parodistica diversi cavalli di battaglia di cantautori italiani, proponendoli in chiave politicamente scorretta e trasformando Jovanotti in un usuraio e Gigi D’Alessio in un militante della Lega.

Lo spettacolo è durato due ore, senza una pausa, senza tregua e con un ritmo di battute incalzante e spiritoso. Anche il bis è stato straordinario.

Tutte le trecento persone convenute ridevano all’unisono, bambini compresi, ed erano sull’orlo dell’isteria adorante. Il mitico Baz, umile e spiritoso, ha poi firmato autografi e fatto foto con tutti i ragazzini e i fan che lo richiedevano.

Noi siamo andati via con le lacrime agli occhi dal troppo ridere e con alcune delle migliori battute che ancora riecheggiavano in testa. (come dimenticare il dirottatore di aerei armato di detergente intimo?!?)

Per finire, sicuri che anche le prossime date saranno esplosive come questa, vi consigliamo vivamente di fare un salto a Diano Marina per godervi una bella serata di fresco e di risate.

Per tutte le date, i prezzi e le informazioni che vi occorrono vi rimandiamo al sito del comune!

Laura Boeri

 24 luglio 2012

Voto: 8

Positivo: Divertente lo spettacolo e prezzo accettabilissimo.

Negativo: Zanzare e assenza di un punto di ristoro