Un triste mare autunnale

Ad avere un fidanzato a cui non piace fare il bagno al mare, succede che per accontentarlo si finisce a visitare le spiagge nella stagione fredda. È proprio così che siamo finiti a Sanremo.
Essendo novembre abbiamo parcheggiato senza particolare difficoltà – nell’alta stagione sarebbe stato impossibile – e ci siamo poi incamminati verso il centro.
Nonostante fosse autunno inoltrato c’era una certa vita nelle vie principali e, dopo aver visto l’Ariston e il Casinò, abbiamo passeggiato tra turisti e vetrine, per poi dirigerci verso il mare.
Ormai non lo vedevo da parecchio perché nella stagione estiva lo abbiamo schivato passando le vacanze nella Foresta Nera, in Germania.
Arrivati alla spiaggia eccolo lì, immenso come sempre. Il bagnasciuga però era deserto, non un ombrellone. D’altronde faceva abbastanza freddo, il cielo era nuvoloso e, a dirla tutta, a me stava venendo un po’ di tristezza. Avevo la sensazione di essere arrivata troppo tardi. Avete presente quando, ad una festa, la maggior parte degli invitati se n’è già andata e si vedono i coriandoli per terra e le tovaglie un po’ arruffate?
Così era il mio mare grigio, coi suoi piccoli bar chiusi e i cartelloni che invitavano a feste estive ormai lontane, le attrezzature accatastate, i doccini spenti e i passanti solitari chiusi nei cappotti.
Avevamo un’altra missione a Sanremo: trovare una cucciola di cinghiale che, secondo le cronache del periodo, si era adattata alla vita in una colonia felina posizionata dietro l’ospedale.
Così siamo andati alla sua ricerca per immortalarla in mezzo ai gatti, ma al nostro arrivo la cinghialina non c’era e, tra il fango e ai ruderi, rimaneva solo l’odore ammoniacale del suo passaggio. I gatti erano i più timorosi che avessimo incontrato fino a quel momento nel nostro tour in provincia d’Imperia e siamo riusciti solo ad avvistarne un paio, di cui uno con gli occhietti malati.
La nostra visita a San Remo sembrava tristemente irrecuperabile: il mare grigio, il tempo noioso, il gattino malato e l’odore di escrementi di maiale.
Siamo tornati alla macchina e abbiamo tirato fuori il nostro souvenir di San Biagio della Cima: i Barbagiua che la mamma di Franco, dell’agriturismo Le Rose, ci aveva preparato con tanto amore. Il pranzetto ci ha risollevato il morale e quindi ci siamo guardati in faccia, abbiamo riso e ci siamo diretti verso l’ultima meta della giornata: Seborga.
E sapete cosa è successo? E’ rispuntato il sole.

Voto: 5
Positivo: a Sanremo c’è un ufficio turistico molto ben fornito
Negativo: la poesia del mare d’inverno non sempre riesce… se è autunno.

Maia Fiorelli

Dove dormire in Provincia d’Imperia:

san-remo

[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0001.JPG]90
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0002.JPG]10
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0004.JPG]10
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0010.JPG]10
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0013.JPG]00
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0014.JPG]00
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0015.JPG]00
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0017.JPG]00
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0018.JPG]00
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0022.JPG]00
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0024.JPG]00
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0025.JPG]00
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0026.JPG]00
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0027.JPG]00
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0028.JPG]00
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0029.JPG]00
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0031.JPG]00
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0035.JPG]00
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0058.JPG]00
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0073.JPG]00
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0087.JPG]00
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0094 (2).JPG]00
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0095 (2).JPG]00
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0096.JPG]00
[img src=http://www.weekendetempolibero.com/wp-content/flagallery/SAN REMO/thumbs/thumbs_DSC_0263 (2).JPG]00

B&B Il gatto e La Volpe

B&B Il Piccolo Principe

Alla Collina sul Mare

Agriturismo Le Rose

Dove Mangiare in Provincia d’Imperia:

Ristorante Il Busciun

I Prodotti Tipici della Provincia d’Imperia:

Vini:

Az. Agr. Dallorto Luca

Prodotti: Vini Du Nemu

Via Tornatore 10

Tel: 3345233821

info@dunemu.it

www.dunemu.it

Olio d’oliva

Olio Roi di Boeri Franco

Prodotti: olio extravergine d’oliva, olive taggiasche, pesto e salse tipiche, cosmetica all’olio d’oliva.

Via Argentina 1

18010 Badalucco (IM)

Tel: 0814408004

e mail: info@olioroi.com

www.olioroi.com