Uscito per Aliberti Editore il terzo volume di Satira 2.0

Per il terzo anno consecutivo Aliberti Editore porta su carta le battute del blog satirico Spinoza.

Il volume del 2012 ha come sottotitolo “Qualcosa di completamente diverso”, un ammiccamento ai Monty Python che riprende la formula vincente inaugurata nel 2010 (Spinoza. Un libro serissimo) e bissata lo scorso anno (Spinoza. Una risata vi disseppellirà).

Per chi non lo sapesse tutto ha origine dalla trovata di Stefano Andreoli e Alessandro Bonino, i vulcanici ideatori di un progetto corale che, coinvolgendo i naviganti, mette alla berlina le notizie di punta che appaiono sui giornali.

Lo schema è semplice ed efficace: si cita la notizia e la si affianca con un commento al vetriolo che ne fa emergere l’umorismo, spesso macabro.

Con Spinoza si ride amaro ma con classe, usando umorismo e ironia per rendere più sopportabili le brutture e i fatti grotteschi che quotidianamente si affacciano dalle pagine nei quotidiani.

Non stupisce pertanto che nel mirino ci sia spesso la politica e i malsani personaggi che affiancano (o compongono) la Casta, su tutti l’incontenibile Cavaliere ma senza risparmiare i vertici del PD e i Tecnici dell’attuale governo.

Insomma, la squadra di Spinoza non fatica a trovarne un po’ per tutti. Da come vanno le cose ci saremmo stupiti del contrario…

Marco Ragni

 14 agosto 2012

 

Voto: 8

Positivo: Si ride amaro ma in modo intelligente

Negativo: Si ride per non piangere