Teatro Fraschini stagione 2013 - 2014La Fondazione Teatro Fraschini ha presentato ieri la nuova stagione d’opera e la stagione Teatrale che comprende prosa, musica, danza e operetta. Il sipario si aprirà mercoledì 16 ottobre con l’Academy of Ancient Music.

Il rinnovo degli abbonamenti sarà possibile a partire da lunedì 17 giugno 2013. Vendita dei nuovi abbonamenti da settembre.

Il Cartellone della Stagione lirica 2013-2014 presenta, all’interno del Circuito lirico lombardo, un progetto che prevede 5 titoli nel quadro della tradizione operistica italiana.

Otello di Giuseppe Verdi inaugurerà ad ottobre la stagione. Seguiranno La Finta Semplice, dramma giocoso di W. A. Mozart, Tancredi melodramma eroico di Gioachino Rossini, l’Olandese Volante di R. Wagner a San Siro, L’Elisir d’Amore di Gaetano Donizetti chiuderà la stagione a gennaio.

Il Teatro Fraschini produrrà l’opera Tancredi, capolavoro di Gioachino Rossini, diretta da Francesco Cilluffo, regia di Francesco Frongia.

La stagione di Prosa, oltre a soddisfare gli appassionati incontrerà il favore di chi a teatro ama i grandi protagonisti della scena, una carrellata di attori popolari: Angela Finocchiaro (La scena), Michele Placido (Zio Vanja), Enzo Jacchetti/Marco Columbro (Il vizietto) Leo Gullotta (Prima del silenzio), Toni Servillo (Le voci di dentro), Valerio Mastandrea (Qui e ora), Luca Zingaretti (La torre d’avorio), Massimo Ranieri (Viviani varietà).

 Per il pubblico di Capodanno un appuntamento impedibile: il musical A qualcuno piace caldo, tratto dall’omonimo film di Billy Wilder, con Justine Mattera, Christian Ginepro, Pietro Pignatelli.

Creata per soddisfare l’interesse del pubblico nei confronti dei testi contemporanei, quest’anno la rassegna “Altri Percorsi” presenterà opere di John Osborne (Ricorda con rabbia), Jean Cocteau (La voce umana/Il bell’indifferente), la drammaturgia italiana di Annibale Ruccello (Anna Cappelli), Fausto Paravidino (Exit), Giorgio Scianna (La palestra), Giorgio Faletti (da quando a ora in scena), la scrittura di Marco Martinelli del Teatro delle Albe (Pantani) e un fuoriclasse come Alessandro Bergonzoni e la sua originale verve creativa.

 La Stagione di Danza come da tradizione, alterna titoli classici di repertorio ad ensemble internazionali. Quest’anno sarà presentato Onegin del Balletto del Teatro Nazionale Slovacco e Il lago dei cigni del Balletto del Teatro Nazionale di Brno. Il Gyori Ballet presenta Zorba il greco. Un gradito ritorno con Momix e una novità, i sette fratelli spagnoli, Los vivancos.

 Anche la stagione di musica non delude con protagonisti come l’Academy of ancient music, l’Orchestra Nazionale della Rai, Savaria Symphony Orchestra, Camerata Salzburg, Solisti di Pavia, Pomeriggi musicali le orchestre in programma.

Due concerti per gli amanti della musica leggera: Renzo Arbore e Ludovico Einaudi.

Per gli assidui amanti dell’operetta, l’intramontabile compagnia di Corrado Abbati che presenta Sogno di un valzer e Cantando sotto la pioggia.

Ultimo ma non meno importante il tris di appuntamenti con “il Teatro che Ride”, rassegna giunta alla settima edizione, con comicità intelligente e corrosiva che sarà quest’anno rappresentata da Teo Teocoli, Maurizio Lastrico e Gioele Dix.

13 giugno 2013