Considerazioni velatamente invidiose sulla manualità dei bravi artigiani

Dopo aver visitato l’esposizione Hobby Show Milano, tenutasi negli spazi dell’area fieristica di Rho lo scorso weekend, al sottoscritto sorgono spontanee un paio considerazioni.

La prima e più evidente riguarda i limiti angusti della mia praticità. In una fiera dove la manualità era la protagonista nelle sue espressioni più varie, dalla decorazione delle torte alla realizzazione di oggettistica in legno, ho dovuto prendere atto dell’esistenza di persone capaci di maneggiare oggetti affilati e sostanze appiccicose senza rischiare di finire all’ospedale o in tintoria.

Al contrario di chi scrive, vi sono abili artigiani in grado di realizzare lavori di assoluta precisione con una semplicità disarmante. Buon per loro!

La seconda considerazione – meno velata d’invidia – riguarda la varietà dei passatempi in circolazione. Questa riflessione si è rivelata quanto mai appagante perché constatare dal vivo, una volta in più, che gli orizzonti della fantasia sono così vasti è una sensazione piacevole. Stupirsi in senso positivo è, di questi tempi, un regalo non da poco.

Valutazioni personali a parte, la visita è stata un’esperienza notevole perché ci ha permesso di scoprire tutta una serie di gadget originali, idee regalo e oggetti fuori dal comune.

Approfittando della presenza dei bravi artisti della scuola del fumetto di Milano abbiamo anche avuto l’opportunità di farci disegnare una caricatura, souvenir personalizzato della giornata. Insomma, chi sa fare faccia e chi non sa fare deleghi!

Marco Ragni

12 novembre 2012

Voto 7

Positivo: molte idee originali

Negativo: 12 euro di ingresso non sono pochissimo

La dritta: Per evitare costi troppo alti di parcheggio si può lasciare l’auto nel posteggio in fondo a Via Risorgimento a Mazzo di Rho. Gratuito e non lontano dall’area fieristica.

I NOSTRI CONSIGLI