Una fiera anticonventionale e alternativa

Officinalia 2013 - Belgioioso (1)Officinalia 2013 è iniziata nel verde prato del Castello di Begioioso, con tanti espositori di fiori e piante, ma anche dimostrazioni di arti marziali e gazebi per conferenze.

I giardini e la primavera hanno portato il visitatore a rallentare, a staccare. In momenti simili la mente si apre e cerca vie di fuga alle proposte della quotidianità.

La mostra proseguiva poi all’interno, tra corridoi e stanze dove numerosi stand offrivano i loro prodotti. Un percorso tra le alternative ai sistemi tradizionali di produzione industriale: cosmetici e alimenti naturali, ingredienti bio e soluzioni per gli intollernti al glutine e ai latticini.

L’esposizione ha come sempre dato spazio anche ad artigiani. I gioielli fatti a mano con materiali che danno unicità ad ogni oggetto, i vestiti come opere d’arte con tagli originali e cure dei tessuti e coloranti. Tutto portava a sentirci noi stessi nella nostra ricchezza interiore e a valorizzarla senza i cloni, frutto delle produzioni in larga scala. Un modo per essere individuo e non un numero nella società.Officinalia 2013 - Belgioioso (8)

La fiera è così, anticonvenzionale e alternativa, con qualche ammiccamento all’oriente.

Officinalia è una tappa fissa per chi è stanco dell’industrializzazione, dei prodotti di serie, delle coltivazioni intensive, dello sfruttamento della terra e delle sue ricchezze. Per chi soffre di una inadeguatezza che i medici non possono curare, per chi non ne può più di camminare nella stessa frenetica direzione della massa.

Anche quest’anno molti visitatori si sono spinti nel comune pavese per seguire questo appuntamento singolare. La sorte purtorppo ha voluto che il meteo guastasse un po’ i piani di chi voleva dedicarvi la domenica pomeriggio. Ma un vero amante della natura non potrà che essere comprensivo…

 

Maia Fiorelli

6 maggio 2013

 

Voto 6,5

Positivo: ci sono idee davvero interessanti per chi vuol migliorare il proprio benessere

Negativo: fuori badget la maggior parte dei prodotti per le famiglie in tempi di crisi