La città ligure ospita un angolo di paradiso

Villa Serra‘Vieni a godere la natura’. Questo è l’invito-spot di Villa Serra, un polmone verde nel cuore della città della Lanterna. E, in effetti, non si rimane delusi da questa magione che è anche un parco di importanza storica che dal settecento passa di proprietà in proprietà  fino a quando, nel 1982, viene acquistato da una ‘cordata’ di comuni liguri. Ma solo dal 1992, dopo un lungo e accurato restauro, la Villa viene riaperta al pubblico

Villa Serra è immersa in un parco di nove ettari in pieno stile inglese che si può percorrere affiancando i numerosi ruscelli, rii,cascate e laghetti disseminati ovunque.

Passeggiandoci incontrerete anche splendide ortensie, un ‘esplosione di ben 250 specie che colorano con eleganza quasi ogni angolo del giardino. Tutto questo la rende una meta ideale per una giornata nel verde, lontana da smog e stress. Il biglietto d’entrata è a costo molto politico: 2,50 a persona con i bambini fino a 12 anni non paganti.

Villa Serra aspira a diventare una location di eventi culturali in città. In effetti, si organizza già qualcosa ma l’aspetto promozionale è ancora da migliorare. Soprattutto con la crisi, per questo come per molti altri bellissimi giardini delle città italiane, mancano i fondi per la valorizzazione. Così bisogna fare da sé e arrangiarsi. Peccato, perché utilizzare in modo sostenibile una villa e un parco come questi non può che portare posti di lavoro e rilanciare il profilo culturale e turistico. Aspetti importanti che dovrebbero godere di una certa priorità.

E voi, specie se abitate in zona, la conoscete? Se non ci siete ancora stati il nostro invito è… visitatela!

 

Sara Tagliente (articolo adattato)– Tutto Green– Creative Commons

22 luglio 2013

Per approfondire: il sito di Villa Serra