restaurant-386820_640

La Costa degli Etruschi è una meta molto interessante per chi, oltre al mare e ai meravigliosi borghi dell’entroterra, cerca anche spunti enogastronomici.

Bulichella

Durante la nostra permanenza abbiamo scoperto alcune realtà interessanti come l’Azienda Vitivinicola Bulichella. Questa felice realtà, che è anche agriturismo, si trova in Val di Cornia, a 2 km da Suvereto, il borgo medioevale più a nord della Maremma, al confine con l’area di Bolgheri e comprende 42 ettari di terreno, 17 dei quali dedicati alle vigne e 10 agli ulivi.

Il Vermentino è l’unico vitigno coltivato e garantisce un ottimo bianco secco. Sui rossi invece si spazia tra Sangiovese, Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah e un piccola parte di Petit  Verdot.

La certificazione Biologica ICEA di tutti i prodotti garantisce la sincera attenzione al territorio, rispettato e mai alterato da sostanze estranee alla natura.

Zannoni

Sempre in Val Cornia, l’azienda agricola Giomi Zannoni produce vino DOC e olio extravergine di oliva imbottigliati e venduti direttamente. Per visitarla ci si sposta in località Lumiere, vicino all’antico borgo di Campiglia Marittima, nella quiete tipica della campagna toscana. Sette ettari di olivi e vigneti, gestiti fin dai primi del novecento, producono ottimo Sangiovese ma anche un eccellente vermentino. Da provare il Lumos, vino aromatizzato al miele che è una gioia per il palato. Per non parlare poi della grappa Stella, che gli appassionati non possono proprio farsi mancare.

satta

L’azienda Michele Satta è da tempo considerata tra i grandi di Bolgheri, sicuramente tra le aziende più originali. Oltre ai classici Bolgheri , tra cui spiccano I Castagni ed il Piastraia, in cui per primo

affianca al tradizionale Cabernet-Merlot il carattere del Sangiovese e la sensualità del Syrah, propone l’insolita scelta dei cosiddetti «vini d’autore» tra cui spicca un toscanissimo Sangiovese 100%, il Cavaliere,l’unico di tutta Bolgheri.

Questa azienda da sempre produce con estrema cura anche vini bianchi, come testimoniano il Giovin Re, un sorprendente Viognier in purezza, ed il Costa di Giulia, un grande bianco dai tratti mediterranei, composto da Vermentino e Sauvignon.